Interrogazioni: raccolta di indumenti usati e carenza di cassonetti

Durante il consiglio comunale di novembre 2017 presenteremo due interrogazioni, la prima sulla raccolta di indumenti usati (potete trovarla in versione completa qui). In breve:

Anche a Pergine e frazioni, di solito due/tre volte all’anno, vengono lasciati dei sacchi vicino alle case finalizzati alla raccolta di vestiario usato. La raccolta è preceduta da un piccolo volantino, che indica come scopo della raccolta quello di sostenere generici “progetti di aiuto all’Africa” oppure “progetti a favore dei disabili”.

Esistono numerosi studi redatti da istituzioni, centri di ricerca e ONLUS che esprimono preoccupazioni sulla poca trasparenza nella filiera della raccolta di indumenti usati, ad esempio in una relazione del 2013 della Direzione Nazionale Antimafia si legge che: le indagini (…) hanno dimostrato come buona parte delle donazioni di indumenti usati che i cittadini fanno per solidarietà, finiscono per alimentare un traffico illecito dal quale camorristi e sodali di camorristi traggono enormi profitti. (…)

Tutto ciò premesso, chiediamo al Sindaco informazioni sulle raccolte attualmente organizzate sul territorio comunale: se sono autorizzate, cosa rischia il cittadino che lascia i sacchi di indumenti sul marciapiede, che iniziative mette in campo il Comune per informare sulle corrette procedure di raccolta differenziata degli indumenti usati.

La seconda interrogazione nasce da alcune segnalazioni dei cittadini, in particolare anziani, che lamentano la carenza di cassonetti per la raccolta di rifiuti nelle vicinanze delle abitazioni (ad esempio a Nogarè). Qui il testo completo.

Chiediamo al Sindaco se è vero che gli acquisti dei nuovi camion di Amnu non consentono l’accesso alle vie più strette e periferiche come via dei Falori e se non si possa rivisitare il piano della distribuzione dei cassonetti in modo da evitare non solo di mettere in seria difficoltà chi è più fragile (specie nella stagione invernale), ma anche per scongiurare la reazione del cittadino che, messo in difficoltà, finisce per conferire i materiali in maniera scorretta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.